Un programma per la città di Bologna fatto anche in provincia


Martedì sera ho partecipato alla riunione della Direzione del PD di Bologna.

Dopo la relazione di Donini, l’intervento di Lo Giudice di illustrazione del documento programmatico concordato con la coalizione e quello di Persiano sulla bozza di regolamento per le primarie, vi è poi stato un ricco dibattito. In cui sono intervenuti anche Duccio Campagnoli (che ha annunciato la sua rinuncia a candidarsi) e Cevenini (che deciderà in questi giorni).

Alla fine è stato votato il documento programmatico della coalizione di centrosinistra (con 8 astenuti per non accordo sul punto 10 relativo ai temi etici), il comitato di tesoreria ed un OdG presentato da Luca Grasselli e firmato da molti componenti la minoranza di “Verso un nuovo PD di Bologna” e da altri amici in modo  trasversale; ecco il link all’OdG:

http://pentagras.wordpress.com/2010/10/06/il-terribile-maglione-a-losanghe-e-un-mio-odg-in-direzione-provinciale/

Qualche settimana fa avevo proposto di far votare alle primarie gli eletti dei 51 Comuni della Città Metropolitana per dare un segno tangibile della volontà del PD di farla davvero questa innovazione istituzionale. E’ stato bocciata questa mia proposta, ma questo OdG va nello stesso senso: far partecipare alla costruzione del programma elettorale anche il PD dei Comuni della provincia. Sono quindi grato a Luca di averlo preparato e contento che sia stata raccolta l’esigenza di considerare il programma del prossimo mandato per governare Bologna una cosa di grande interesse anche per tutti gli altri Comuni.

 

ORDINE DEL GIORNO

La Direzione Provinciale del PD di Bologna

consapevole che

– lo sviluppo coerente del sistema che vede in Bologna il suo fulcro e il suo centro è interesse convergente per tutti gli abitanti della provincia, compresi coloro che non sono residenti a Bologna, ma che in gran parte frequentano la città per il lavoro, lo studio, il commercio, il divertimento, le relazioni sociali, contribuendo al suo benessere e al suo sviluppo;

– è opportuno favorire i processi di consultazione e compartecipazione alle decisioni, in vista della creazione della Città Metropolitana, che il PD di Bologna ha posto con grande chiarezza ed energia nella sua base programmatica;

– il PD è chiamato svolgere un ruolo importante nel favorire tale crescita dell’integrazione politica tra città e provincia nel nostro territorio, anzitutto favorendo la discussione e lo scambio all’interno e tra gli organi del partito;

– è importante valorizzare in questo senso il contributo degli organi locali e territoriali del PD;

invita

– il Segretario Provinciale e la Direzione Provinciale a promuovere nelle prossime settimane in tutte le Zone della provincia assemblee dedicate alla discussione sul programma per le prossime elezioni comunali a Bologna, a partire dal Documento di indirizzo politico programmatico condiviso con la coalizione, invitando a presentare e raccogliere note, osservazioni, proposte incentrate in particolare sulle aspettative e le necessità dei residenti in provincia relativamente alla città di Bologna;

– i Segretari di Zona e Comunali a organizzare di comune accordo tali assemblee nel modo più opportuno, e successivamente a sintetizzare per ogni zona le osservazioni presentate in un documento da recapitare alle sedi programmatiche in tempo utile per la loro discussione;

auspica

una concreta ricezione di tali contributi all’interno del documento programmatico definitivo del PD e della coalizione, una volta concluso il percorso delle primarie.

(Firme: Grasselli, Marchesini, Bacchiocchi, Marino, Salsedo, Corti, Mignani, Falchieri, Contro,  Santi Casali, Mirabella, Foresti, Summa, Bernagozzi e altri)

 

Annunci

Informazioni su lorismarchesini

55 anni, sposato con Loretta, bibliotecaria, e padre di Matteo, giornalista e scrittore. Lavoro come IT Architect in una grande multinazionale del settore ICT, sono laureato in storia moderna ed appassionato di ricerche storiche. Consigliere comunale e capogruppo PD nel tempo libero (poco ..)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un programma per la città di Bologna fatto anche in provincia

  1. daniele ha detto:

    condivido pienamente tale iniziativa loris Bologna è già una citta metropolitana e cosmopolita a mio parere bisognerebbe semplicemente attuarla migliorando le strutture esistenti senza fare progetti faraonici siamo ancora una delle provincie più belle d’ Italia
    e in vista di sto benedetto federalismo è anche ora che il partito ne prenda atto [grazie al cielo campagnoli sè ritirato….] ciao a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...