Un vostro elettore chiede chi avete votato il pomeriggio del 19 aprile 2013


Lettera ai 13 senatori e ai 28 deputati del PD eletti nella circoscrizione Emilia Romagna

Gent. mi Deputati e Senatori eletti nella lista del Partito Democratico per la circoscrizione Emilia Romagna,

sono un elettore del Partito Democratico ed un consigliere comunale dello stesso partito che il 24 e 25 febbraio ha votato per voi, dopo aver collaborato con tutto il mio tempo libero per la riuscita delle iniziative della campagna elettorale.

Credo quindi di avere tutto il diritto, come tutti gli elettori del PD, di conoscere il voto che ognuno di voi ha espresso durante la IV^ seduta dei grandi elettori del Presidente della Repubblica, venerdì pomeriggio 19 aprile. Seduta in cui 101 parlamentari/grandi elettori del PD non hanno espresso il voto per Romano Prodi, come era stato proposto ed approvato per acclamazione la mattina stessa di quella giornata.

Questo intollerabile risultato, oltre a non eleggere una personalità prestigiosa in Italia, in Europa e nel mondo come Romano Prodi, oltre a ferire un’altra volta l’unica personalità del centrosinistra che aveva battuto due volte il centro-destra e che aveva portato l’Italia in Europa, oltre a rompere il patto di fiducia fra elettori ed eletti del PD, ha messo il PD stesso (ed il suo leader Pier Luigi Bersani) in una condizione di gravissima difficoltà, senza possibili reali alternative ora ad appoggiare un governo con il PDL.

Nessun parlamentare del PD ha eccepito, come era suo diritto, contrarietà e dubbi prima di quella sciagurata votazione. Nessuno di loro ha espresso pubblicamente di non aver votato per Prodi. Questo purtroppo, al di là di ciò che ognuno di voi ha votato (anche se tutti voi eletti dell’Emilia Romagna aveste votato per Prodi), rompe, senza nessuna possibilità di distinzione, la fiducia verso i gruppi parlamentari del PD. L’azione di questi 101 parlamentari è un atto inedito, di una gravità eccezionale e denota un atteggiamento di vera e propria slealtà, anche se dovrei scrivere qualcosa di molto peggio.

Non si opponga a questa deprecazione l’art. 67 della Costituzione. In questo caso nulla c’entra. Non esistevano ragioni di coscienza, sapete inoltre benissimo che tutti gli elettori avrebbero voluto il voto per Prodi e, in ogni caso, politicamente i gruppi parlamentari devono sapere se prima del voto ci sono deputati o senatori che non sono d’accordo con la decisione presa.

Come elettore della circoscrizione Emilia-Romagna sono perciò costretto a chiedere di esplicitare il vostro voto, in modo che, almeno per questa stessa circoscrizione, si possa sapere chi sono i parlamentari affidabili con cui ristabilire il rapporto di fiducia e chi no.

Grazie per l’attenzione. Ritengo di avere diritto ad una risposta.

Loris Marchesini

(consigliere comunale di Anzola dell’Emilia)

Via Gavina, 3 – 40011 Anzola dell’Emilia (BO)

loris.marchesini@gmail.com

prodi-576x340

Annunci

Informazioni su lorismarchesini

55 anni, sposato con Loretta, bibliotecaria, e padre di Matteo, giornalista e scrittore. Lavoro come IT Architect in una grande multinazionale del settore ICT, sono laureato in storia moderna ed appassionato di ricerche storiche. Consigliere comunale e capogruppo PD nel tempo libero (poco ..)
Questa voce è stata pubblicata in La politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...